La mia piccola Buca

Ho scavato una piccola ma profonda buca

Iniziai piano piano, scavavo e scavavo

Ho consumato le unghia per andare affondo cercando di osservare ogni granello di sabbia che toglievo, sul quale versavo una piccola lacrima

Continuai, intorno a me occhi curiosi e stretti sorrisi commentavano mentre montagne di lacrime divennero cristalli riflettendo la tua assenza

Improvvisamente mi fermai e buttai nella buca una goccia di rosso sangue dove poi piansi tramonti di liberi ricordi

Non ebbi bisogno di nulla, mi bastava saperti li, seduta nell’esatto punto dove per giorni scavai

Mi bastava sapere che i tuoi piedi accarezzeranno cristalli del mio pianto e gocce della mia passione

Mi voltai dopo averti stretta

Piansi dopo quel freddo

Ora scavo con forza nel mio petto per nascondervi una lacrima lasciando spazio per quelle che verserò

Leave your Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *